Ricognizione Percorso Corto e…

Spesso amici e conoscenti, ciclisti e non, che sanno cosa stiamo cercando di fare, chiedono perchè continuiamo ad andare a “tracciare” il percorso visto che tanto in testa so già quale SAREBBE quello del 28 maggio.
La risposta è molto semplice: cosa vorrei che non MI capitasse se fossi io il 28 maggio, lungo quel percorso?
Strade chiuse per lavori (vedi 2016) o impraticabili: fino all’ultimo cercheremo di monitorare la situazione.
Kilometri che “aumentano” rispetto alle previsioni causa mancata apertura di ciclabili (anni per aprire 300 mt di una ciclabile che risparmierebbe km di strade ad alta densità di traffico).
Lo spauracchio di tutti i “fuoristradisti”: cani che inseguono i malcapitati ciclisti.
Per questi motivi (ed altri più cervellotici che non sto ad elencare) trovo impensabile una tracciatura fatta sulla carta o andando a tracciare un pezzo per volta, pensando di poter fare poi un collage di tutte le tracciature (meglio che niente comunque…).
Trovo inoltre utile (e l’esperienza diretta mi ha dato ragione) andare a tracciare negli orari in cui si presume passino i partecipanti e non “quando si può” magari sempre negli stessi giorni e alla stessa ora che però non coincideranno mai con quelli effettivi di passaggio il giorno dell’evento.
Ultimo aneddoto: domenica mattina in “simulazione” siamo passati DAVANTI ad una corte su una strada (bianca) PUBBLICA dove normalmente nei giri pomeridiani si passa senza nessun problema (si va bene… si sentono i cani abbaiare dentro la corte ma che sarà mai…).
Evidentemente i proprietari temono la possibile intrusione nottetempo di sconosciuti o malviventi perchè se i cani di giorno si limitano ad abbaiare, la notte (e si vede che è lunga per i loro proprietari… almeno fino alle 7.30 di mattina) vengono lasciati letteralmente liberi: il risultato è stato che passando alle 7.30 siamo stati inseguiti da 2 pastori maremmani inc…zati di brutto, per almeno 500 lunghissimi, interminabili metri.
Pur sapendo che la ragione è dalla nostra parte, cercheremo di far presente la cosa ma, per evitare comunque spiacevoli sorprese, il percorso che sembrava già pronto in quello spezzone di strada, dovrà essere necessariamente modificato… (cambiando quasi 4 km di percorso).
Detto questo, se volete vedervi in 60 secondi il percorso corto, eccolo qui:

Nuova parte tracciato 2017

Iniziamo le NEWS della nuova edizione con un’anteprima su una modifica al tracciato.

Nell’edizione del 2017 il bivio tra il percorso MEDIO ed il percorso LUNGO si “sposta” a Volta Mantovana, dando così la possibilità anche a coloro che sceglieranno il percorso MEDIO di fare un “assaggio” di Colline Moreniche, portandosi su al Castello di Volta Mantovana, da dove poi si scenderà in Piazza per dividersi dal percorso LUNGO.

Un breve video per avere un’anteprima della discesa dal Castello alla Piazza.

Video e foto

Sono passate quasi 2 settimane e i nostri amici fotografi e videomaker ci hanno “consegnato” scatti e video dell’evento…

Purtroppo anche per loro le condizioni meteo non erano delle migliori per poter lavorare al meglio, ma ce l’hanno messa tutta, proprio come tutti i partecipanti!!!!

Video di Coreen Spahr Mazzocchi

Foto di Luca Ghidorzi