Non solo Gravel…

cropped-img_20171221_150751                                                                                                                  (ph by Giovanna Caleffi)

“Turisti a Mantova dalle origini a oggi
Da Dante a Dickens per non tacer di Dan Brown
 
Mantova non è mai stata una destinazione del Grand Tour (sempre sfiorata e poco visitata) eppure si tratta di un luogo unico al mondo per i laghi che la circondano, un centro storico da viaggio nel tempo e la possibilità di percorrerlo senza fatica e in poco tempo.
La passeggiata racconta dei viaggiatori, scrittori e turisti che sono passati per Mantova e di come ne hanno parlato. Proveremo a metterci gli occhiali di Dante e Petrarca, del Tasso e di Vasari, di Goldoni e Casanova e perché no, anche quelli di Romeo, Rigoletto e Shakespeare.
Con una tranquilla passeggiata attraverseremo piazze e vicoli, scopriremo passaggi segreti urbani e storie da non perdere e entreremo in alcune delle chiese più belle del mondo per scoprire alla fine che, nonostante quello che scrive Dan Brown nel Codice da Vinci, il Graal è proprio qui a Mantova.”
 
Vi avevamo anticipato che stiamo cercando di rendere la giornata del 22 aprile il più piacevole possibile per TUTTI…
Se siete stanchi di lasciare a casa mariti, mogli, fidanzati e fidanzate mentre voi vi divertite pedalando (o forse sono più stanchi loro di aspettarvi mentre voi vi divertite pedalando?!?!?) quest’anno abbiamo pensato anche a loro!!
Il nostro amico Giacomo Cecchin, guida turistica abilitata (https://mantovastoria.wordpress.com/chi-sono/), propone una “passeggiata guidata” per le vie di Mantova per gli “accompagnatori” dei partecipanti a MAMOREMA.
Il programma prevede la partenza alle ore 9.00 ed il rientro alle ore 12.00, giusto in tempo per poter mangiare il risotto insieme ai primi arrivi del percorso corto.
Quest’anno partendo da Mantova potrete dimenticarvi dell’automobile fino a sera, al momento in cui rientrerete a casa.
Se siete interessati, in fase di iscrizione via mail, vi preghiamo di indicare anche il nominativo dell’interessato alla visita guidata e di aggiungere 10 euro (comprensivi di visita e pasta party finale) all’iscrizione a MAMOREMA.
Annunci

Un po’ di informazioni…

Stiamo continuando a lavorare per cercare di rendere il 22 aprile una giornata piacevole, per tutti… (successivamente vi spiegheremo cosa intendiamo per “TUTTI”)
Nel frattempo vi anticipiamo alcune cose, importanti, per cui non potremo derogare in alcun modo volendo rendere il più veloci, lineari e meno complicate possibili le operazioni di partenza, arrivo, logistiche:
1 – saranno ammesse SOLO iscrizioni online via mail, con le modalità che vi spiegheremo al momento dell’apertura delle stesse (anticipate al successivo punto 4)
2 – le iscrizioni chiuderanno inderogabilmente il 15 aprile (una settimana prima dell’evento) O al raggiungimento del numero massimo dei partecipanti
3 – non saranno ammesse iscrizioni in giornata (perchè dobbiamo organizzare tutta la parte dei ristori e della vostra accoglienza sia prima della partenza, sia all’arrivo, nel migliore dei modi)
4 – come l’anno scorso al momento dell’iscrizione chiederemo, oltre ai vostri dati, di allegare alla mail:
    – copia del certificato medico o della tessera ciclistica
    – liberatoria debitamente compilata e firmata
    – ricevuta di pagamento dei 10 euro
quindi chi ne fosse ancora sprovvisto (di certificato o tessera) si organizzi; non potremo accettare integrazioni il giorno dell’evento
5 – come l’anno scorso vogliamo offrire anche a chi vorrà mangiare VEGETARIANO la possibilità di non portarselo da casa, quindi SOLO per chi vorrà il MENU VEGETARIANO chiediamo di specificarlo nella mail al momento dell’iscrizione
Siamo certi che capirete che tutto questo lo stiamo facendo per non farvi mancare niente e per accogliervi nel miglior modo possibile.

Concludiamo la panoramica sui percorsi: il percorso lungo

Terzo ed ultimo appuntamento con i numeri del percorso, edizione 2018.
Siamo arrivati alla descrizione del percorso lungo che si allunga ancora un poco (pochi kilometri davvero).
Il “Lungo” quindi, 167 km totali:
– circa 22 km su ciclabili asfaltate (13% del totale)
– circa 92 km suddivisi tra argini, ghiaiate, sterrati, singletrack: NO ASFALTO (nel lungo arriviamo quindi al 55% del totale)
– circa (167-22-92)=53 km suddivisi tra attraversamento di Mantova, attraversamento dei borghi e dei paesi, passaggi su strade secondarie (per non dire terziarie) a ridottissima presenza di traffico e stradine di campagna che in alcuni casi non si possono definire sterrate solo perchè “una volta” l’asfalto c’era… (il restante 32% circa).
Il dislivello: arrivando appieno sulle Colline Moreniche e pedalandole su e giù parecchio, si attesterà poco sotto i 1000 metri totali, la maggior parte dei quali distribuiti nel tratto da cui si dividono i percorsi “medio” e “lungo” fino al punto in cui si ricongiungono (quindi in meno di 50 km saranno quasi 700 metri di dislivello, salite brevi ma impegnative…).
Le informazioni sui percorsi le abbiamo date… stiamo definendo le ultime cose per tutti gli altri dettagli.
A presto!!

A The Cycling Corner si parla di MAMOREMA Gravel NO Race

Ospiti nella puntata LIVE di The Cycling Corner per parlare di MAMOREMA Gravel NO Race.
Si è cercato di dare qualche informazione in più e di parlare delle novità dell’edizione 2018.
Se volete rivedere la puntata potete farlo da questo link:

Se invece volete ascoltarla o scaricarla potete farlo da quest’altro link:
https://www.spreaker.com/user/tccpodcast/tcc-events-mamorema

Oppure guardatevela da qui:

In ogni caso, buona visione o buon ascolto.
E… ci vediamo il 22 aprile 2018!!

 

Parliamo del percorso “medio”

Continuiamo a dare i “numeri”!!!
Questa sera è la volta del percorso medio (da prendersi sempre con le molle perchè già rispetto al percorso corto originale abbiamo dovuto inserire una deviazione, fortunatamente senza modificare il kilometraggio).
Quindi, veniamo a noi:

Il “Medio”, 116 km totali:
– circa 26 km su ciclabili asfaltate (22% circa del totale)
– circa 60 km suddivisi tra argini, ghiaiate, sterrati, singletrack: NO ASFALTO (anche nel medio oltre il 50% del totale)
– circa (116-26-60)=30 km suddivisi tra attraversamento di Mantova, passaggi su strade secondarie (per non dire terziarie) a ridottissima presenza di traffico, stradine di campagna (il restante 28% circa).

Il dislivello, con il primo assaggio di Colline Moreniche, si inizierà ad assaggiare a Volta Mantovana, dove ci sarà il bivio tra il percorso medio e quello lungo, per un totale di poco più di 300 mt D+.

Prossimamente parleremo del percorso lungo.

A presto!!

Anticipazioni… percorso “Corto”

Mancano 3 mesi… e noi stiamo continuando a “lavorare” per cercare di farvi divertire, di non farvi mancare niente, di coccolarvi (sia i pedalatori, sia gli accompagnatori…).
Questa sera vi anticipiamo alcuni dati sul percorso “Corto” (prendeteli sempre con le molle perchè fino all’ultima ricognizione nei giorni immediatamente precedenti il 22 aprile… gli imprevisti, i lavori in corso, i cantieri che si riaprono dopo anni di totale inattività sono sempre dietro l’angolo).
Quindi, veniamo al percorso:

Il “Corto” si accorcia (cambiando la sede di partenza abbiamo pensato di non inventarci giri inutili per allungarlo… sarà più “facile”, tutto qui) e sarà di circa 62 km (l’abbiamo già rivisto un paio di volte negli ultimi 20 giorni e dovremmo essere alla versione definitiva…).
Ma questi 62 km, come saranno?
– circa 15 km su ciclabili asfaltate (25% del totale)
– circa 32 km suddivisi tra argini, ghiaiate, sterrati, singletrack: NO ASFALTO (oltre il 50% del totale)
– circa (62-15-32)=15 km suddivisi tra attraversamento di Mantova, passaggi su strade secondarie (per non dire terziarie) a ridottissima presenza di traffico, stradine di campagna (il restante 25%).

Il dislivello sarà praticamente dettato dai su e giù lungo gli argini del Mincio e del Po, quindi molto, molto facile.

Prossimamante dettaglieremo gli altri 2 percorsi (“medio” e “lungo”).
A presto!!